(2) VERTENZA ARAS-APA, SANNA (CONFAGRI): GOVERNANCE RESTI IN SARDEGNA; FUTURO DEI FONDI REGIONALI?

13 Marzo 2018 ore 08:00

(2) VERTENZA ARAS-APA, SANNA (CONFAGRI): GOVERNANCE RESTI IN SARDEGNA; FUTURO DEI FONDI REGIONALI?

(CHB) - Cagliari, 09 mar 2018 - "Stanno togliendo di mano alla Sardegna la governance delle Apa e e dell'Aras. Hanno sostituito dall'alto i vertici sardi mettendoli in mano a commissari scelti da Roma e in questo modo la regia varchera' il mar Tirreno andando in qualche palazzo romano: questo ci preoccupa enormemente=E2?=9D. =C3=88 l'allarme lanciato da Luca Sanna, presidente di Confagricoltura Sardegna durante la conferenza stampa di questa mattina a Cagliari insieme a Cia e Copagri per lamentare la situazione delle associazioni che si occupano dell'assistenza tecnica in agricoltura. Tra le preoccupazioni anche quella sulla situazione dei lavoratori, con i licenziamenti in atto, e sul blocco dei servizi di assistenza alle aziende agricole erogati dalle associazioni.

DOVE VANNO I FONDI REGIONALI? "Il sistema allevatoriale sardo non vuole farsi scippare il controllo delle sue associazioni - dice Sanna - l'Ara in particolare poi e' patrimonializzata per circa 20 milioni di euro e non vorremmo che qualcuno decidesse di usare questi fondi diversamente. La Regione ha investito tanti soldi per formare i dipendenti o per acquistare attrezzature e questo patrimonio e il controllo locale non pu=C3² finire in capo a un'associazione italiana - continua - abbiamo scarsa fiducia nei controlli democratici nazionali, tra l'altro non si sa come vengono nominati i vertici e come e' amministrata l'associazioni italiana: un unico colore in italia non ci sta bene, serve pluralita' di opinioni - aggiunge - non vogliamo che la Regione paghi i conti e gli stipendi e le decisioni partano da Roma, anche perch=C3© e' stato dimostrato che il sistema Apa e Ara in altre regioni ha fallito".
Per il numero uno Confagri =E2?=9Cla Sardegna rivendica la sua diversita' dagli altri - sottolinea - questa protesta sta gia' portando a numerosi problemi a livello regionale per le nostre aziende e stiamo gia' notando che c'e' una caduta della qualita' dei servizi, in alcuni casi la totale assenza=E2?=9D. Per Sanna =E2?=9Cla speranza e' che la situazione si risolva e che il blocco delle attivita' sia solo momentaneo - dice - si stanno rilevando disguidi sull'acceso all'anagrafe della Bdn nazionale, sulla sospensione dei controlli funzionali e sull'analisi del latte che stano alla base del sistema ovicaprino regionale - conclude Sanna - le nostre tre importanti Dop del latte ovino non possono perdere questa assistenza ne andrebbe del sistema e del loro mercato=E2?=9D. (CHARTABIANCA) mpig =C2© Riproduzione riservata agricoltura
Powered by:bizConsulting