LINGUA BLU: DANNI AZIENDE ZOOTECNICHE, PRESENTAZIONE DOMANDE AIUTI PROROGATA A VENERDI 20

13 Luglio 2018 ore 07:59

LINGUA BLU: DANNI AZIENDE ZOOTECNICHE, PRESENTAZIONE DOMANDE AIUTI PROROGATA A VENERDI 20

(CHB) - Cagliari, 12 lug 2018 - Sono stati prorogati fino alle ore 12 di venerdi 20 luglio 2018 i termini della presentazione delle domande di aiuto in favore delle aziende zootecniche colpite nel 2017 dall'epidemia della febbre catarrale degli ovini (lingua blu). Lo ha deciso l'assessorato dell'Agricoltura con una determinazione, siglata ieri, del direttore del servizio competitivita' delle aziende agricole, Graziella Carta.
Le domande dovranno essere inviate al Comune nel quale e' censito l'allevamento. Le domande inviate oltre i termini stabiliti non saranno ritenute e, comunica l'assessorato, fara' fede la data e l'ora della ricezione da parte dei Comuni. L'avviso iniziale era stato pubblicato lo scorso 9 giugno con la scadenza delle domande prevista per l'11 luglio. I beneficiari dell'intervento restano gli imprenditori agricoli le cui aziende siano state dichiarate dall'Autorita' sanitaria sede di focolaio di febbre catarrale degli ovini nel corso del 2017 e comunque non oltre il 28 febbraio 2018. L'aiuto e' stato stabilito in un importo forfettario di compensazione per l'aggravio dei costi sostenuti a causa della malattia, quantificato in 3 euro per ogni capo presente in azienda all'apertura del focolaio, detratti prima i capi morti, e in un indennizzo forfettario di 50 euro da applicare a ogni capo morto a causa della blue tongue. Il numero dei capi per singola impresa e' certificato dai Servizi sanita' animale delle Assl territorialmente competenti e i dati sono a disposizione delle aziende interessate presso il Comune in cui e' censito l'allevamento. (CHARTABIANCA) red =C2© Riproduzione riservata agricoltura sanita'
Powered by:bizConsulting