PESTE SUINA: TRICHINELLA, CINGHIALE POSITIVO A ORGOSOLO; APPELLO REGIONE: CONSUMARE CARNI SICURE

17 Gennaio 2018 ore 08:01

PESTE SUINA: TRICHINELLA, CINGHIALE POSITIVO A ORGOSOLO; APPELLO REGIONE: CONSUMARE CARNI SICURE

(CHB) - Cagliari, 16 gen 2018 - Un cinghiale cacciato domenica a Orgosolo, in localita' Fundales, e' risultato positivo ai controlli sulla presenza della Trichinella. Lo ha comunicato oggi l'Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS) di Nuoro che ha eseguito le analisi di laboratorio sui campioni consegnati dai cacciatori. La notizia della presenza del pericolosissimo parassita, che pu=C3² essere anche letale per l'uomo, arriva a pochi giorni dal ritrovamento della Trichinella nei maiali abbattuti il 9 gennaio scorso, sempre in agro di Orgosolo in localita' Pradu, dagli uomini dell'Unita' di Progetto (UdP) per l'eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna. L'ultimo ritrovamento di cinghiali infetti risale al 27 novembre del 2016 quando il parassita fu riscontrato in un gruppo di nove animali, sempre cacciati in territorio di Orgosolo.

APPELLO REGIONE. L'Assessorato dell'Igiene e Sanita' , l'UdP e l'IZS dichiarano: "Questo ulteriore riscontro di Trichinella conferma che i consumatori del centro Sardegna sono esposti ad un pericolo reale" e rinnovano l'appello a tutti i consumatori di carni suine: "Acquistate prodotti sicuri, certificati e sottoposti ai dovuti controlli sanitari. Non portate in tavola carni o insaccati di dubbia provenienza, che mettono a rischio la salute delle famiglie e in particolare dei soggetti pi=C3=B9 vulnerabili: bambini e anziani". L'UdP ha ricordato, inoltre, che "gli allevatori di suini che non lo abbiano ancora fatto continuano ad avere la possibilita' di regolarizzarsi ed evitare cosi ogni rischio per la salute propria e delle proprie famiglie. In ogni caso, la Regione continuera' la lotta al pascolo brado illegale".

LE NORME. Il quarto provvedimento del piano di eradicazione della PSA prevede che i cacciatori che operano nei macroareali infetti dalla malattia (le cosiddette zone rosse) devono prelevare obbligatoriamente, su tutti i cinghiali abbattuti, un campione di diaframma per la ricerca della Trichinella, un campione di sangue per la ricerca anticorpi PSA e un campione di milza per la ricerca virologica riguardante sempre la PSA. (CHARTABIANCA) red =C2© Riproduzione riservata agricoltura
Powered by:bizConsulting