Confagricoltura scrive al DG dell'assessorato dell'agricoltura

14 Aprile 2017 in Attività Federazione Regionale

Ha formulato delle osservazioni sul bando che favorisce l’accesso al credito delle Piccole e Medie Imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria

Il testo integrale della lettera

 

Egregio Direttore,

con riferimento al recente bando per l’ammissione agli aiuti ai sensi della deliberazione della Giunta regionale 63/16 del 25.11.2016 “Fondo per favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli”, si segnala che il punto 6 del bando “Soggetti beneficiari e requisiti di ammissibilità” prevede che le persone giuridiche per essere ammesse al bando, debbano avere, al momento della domanda, il riconoscimento della figura di I.A.P., mentre il possesso della qualifica di coltivatore diretto non è condizione sufficiente per l’ammissibilità al bando stesso.

Questa scelta, ad avviso di Confagricoltura Sardegna, è discriminatoria e penalizzante in quanto preclude la partecipazione al bando di un significativo numero di imprese.

Chiediamo, pertanto, che tra i beneficiari in forma associata siano compresi anche i CD, cosi come previsto dai Bandi del PSR Sardegna 2014-2020.

Powered by:bizConsulting