Addio trattore, arriva il “Drone contadino”

27 Gennaio 2015 in Politiche agricole

Presentazione a Roma il 28 gennaio p.v.

Si chiama Agrodron ed è stato ideato in Italia per opera di due aziende specializzate: la Italdron di Ravenna e la Adron Technology di Udine, e verrà presentato a Roma il 28 gennaio, alle ore 16 all’Atahotel di Via della Nocetta, al ‘Roma Drone Conference’, con il patrocinio, tra gli altri, di Confagricoltura.
 
Il  sistema utilizza una piattaforma, che deriva dal quadricottero di Italdron Highone HSE, un drone radiocomandato con un peso massimo di circa cinque chili al decollo, e un' autonomia di oltre diciotto minuti di volo per ogni kit di batterie.
 
Questo drone trasporta un contenitore, progettato da Adron Technology, capace di scaricare automaticamente in volo capsule di cellulosa o altri prodotti per l'agricoltura.
 
Agrodron, secondo gli esperti, potrà consentire in futuro di sostituire anche i trattori per i trattamenti nei campi, riducendo a zero il danno alle colture e l' impatto ambientale, oltre ad aumentare la velocità e la precisione di applicazione.
 
Può anche essere impiegato nella lotta biologica ai parassiti; ad esempio per spargere sui campi di mais piccole capsule di cellulosa con le uova di un insetto, che contrasta la diffusione della piralide.
 
All'incontro ci saranno i rappresentanti delle maggiori realtà del settore agricolo in Italia: gli Ordini nazionali dei dottori agronomi e forestali, dei periti agrari e degli agrotecnici, Confagricoltura, Coldiretti e Cia.
 
Interverranno anche numerosi esperti del mondo scientifico, tra cui l' Istituto di Biometeorologia del CNR di Firenze e le università di Pisa, Teramo e della Tuscia.

Powered by:bizConsulting