Bando assegnazione diritti di impianto viticolo dalla riserva regionale

1 Ottobre 2014 in Politiche agricole

Domande entro il 31 ottobre 2014

Si comunica che sono aperti i termini per la presentazione delle domande di assegnazione dei diritti di impianto di vigneti dalla riserva regionale. I diritti di impianto assegnati possono essere utilizzati per ottenere gli aiuti previsti dalla Misura della Ristrutturazione e riconversione vigneti.L’intervento prevede la cessione a titolo oneroso di 271,5786 ettari di diritti di impianto dalla riserva regionale ed è suddiviso in due sottointerventi:● Sottointervento 1Cessione a titolo oneroso di 211,5786 ettari a imprenditori agricoli che utilizzino tali diritti per piantare vigneti per la produzione di vini a Denominazione di Origine (D.O.) e ad Indicazione Geografica (I.G.), la cui produzione abbia sicuri sbocchi sul mercato. Sono esclusi impianti di vigneti per la produzione di vini con indicazione della varietà e vini generici.● Sottointervento 2Cessione a titolo oneroso di 60 ettari ad enti di ricerca (Università, Istituti sperimentali ecc), Istituti scolastici ad indirizzo agrario e comunque soggetti che conducono un vigneto sperimentale, regolarmente autorizzato e/o organismi associativi senza scopo di lucro con le finalità previste dall’agricoltura sociale e didattica/educativa (cooperative sociali, comunità di recupero, istituti di pena, ecc.); per progetti di agricoltura sociale e didattica/educativa e per la conversione dei vigneti impiantati esercitando diritti sperimentali in vigneti per la produzione di vino da commercializzare.Accesso al bandoSottointervento 1 :a) imprenditori agricoli (ai sensi dell’articolo 2135 del Codice Civile) singoli o associati;b) giovani agricoltori di età compresa tra 18 anni compiuti e i 40 anni non ancora compiuti alla data di presentazione della domanda, insediati in agricoltura come capo azienda nei cinque anni che precedono la presentazione della domanda;c) organizzazioni di produttori del settore viticolo;d) cooperative agricole;Sottointervento 2 :a) enti di ricerca (Università, Istituti sperimentali ecc), Istituti scolastici ad indirizzo agrario e comunque soggetti che conducono un vigneto sperimentale, regolarmente autorizzato;b) organismi associativi senza scopo di lucro e aziende agricole che operano nell’ambito dell’agricoltura sociale e didattica/educativa (cooperative sociali, comunità di recupero, istituti di pena, aziende ecc.);Presentazione delle domandeLa domanda per l’assegnazione dei diritti dalla riserva regionale dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 31 ottobre 2014, con le seguenti modalità:- a mano all’Argea Sardegna, Area di coordinamento istruttorie e attività ispettive, Viale Adua n°1, 07100 Sassari, entro le ore 12,00 del 31/10/2014;- per raccomandata postale con avviso di ricevimento all’Argea Sardegna, Area di coordinamento istruttorie e attività ispettive, Viale Adua n°1, 07100 Sassari, spedita entro il 31/10/2014. Sarà considerata come data di spedizione quella riportata nel timbro postale di partenza.Le domande presentate fuori termine saranno escluse.La domanda di assegnazione dovrà essere presentata, pena l’esclusione, utilizzando il modello allegato al presente bando (Allegato “B”) compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal richiedente. La domanda di assegnazione dovrà essere corredata della seguente documentazione:- fotocopia di un documento di identità o di riconoscimento, valido alla data di presentazione della domanda;- nullaosta rilasciato dalla cantina alla quale verranno conferite le uve o della quale il richiedente e socio (solo per l’accesso al sottointervento 1).Controlli di ricevibilità e ammissibilità delle domandeEntro il 30 novembre 2014 l'Argea Sardegna pubblicherà sul sito internet www.sardegnaagricoltura.it l’elenco delle domande ritenute ricevibili e ammissibili e l’elenco delle domande escluse con relativa motivazione.Per ulteriori informazioni contattare gli uffici provinciali di Confagricoltura.

Powered by:bizConsulting