Caso De Girolamo: Guidi intervistato da ADN Kronos

29 Gennaio 2014 in Politiche agricole

Ora discontinuità in compiti ministro

"E' l' occasione per dimostrare che esiste discontinuita' non solo rispetto all' indicazione di un ministro ma anche rispetto al ruolo e al compito del ministero stesso". E' l' opinione del presidente di Confagricoltura Mario Guidi, intervistato dall' Adnkronos sulle dimissioni del ministro Nunzia De Girolamo.
 
"Abbiamo bisogno di un ministro che si occupi di agroalimentare, e a questo proposito - sostiene - avevamo proposto una riformulazione complessiva dei compiti e delle funzioni del ministero".
 
"Vogliamo centralita' e una strategia politica per l' agricoltura a livello nazionale", afferma Guidi, replicando a quanto sostenuto dal segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini che auspicherebbe l'
affidamento delll' agricoltura alle competenze delle Regioni. Guidi ricorda anche "l' importanza del momento per l' attuazione della Pac" e aggiunge che c' e' ancora "piu' bisogno di una figura che tenga all' agricoltura e abbia la possibilita' di portarla all'attenzione delle stanze della politica e del governo". Quanto alla convocazione odierna da parte del premier Enrico Letta dei due sottosegretari all'Agricoltura Giuseppe Castiglione e Maurizio Martina, Guidi, che li ha sentiti entrambi, ritiene che sia funzionale a "garantire continuita' prima che si arrivi a nominare un nuovo ministro", durante l' interim assunto dal presidente del Consiglio "entrambi hanno dimostrato attenzione e capacita'. Ci affidiamo a Letta" ha concluso. (AdnKronos)

Powered by:bizConsulting