Credito, perfezionata la partnership tra BNL e Confagricoltura

11 Marzo 2015 in Politiche agricole

Firmato il nuovo accordo BNL Gruppo BNP Paribas e Confagricoltura ancora insieme in una partnership finalizzata ad accompagnare le imprese del settore agricolo nella realizzazione dei propri progetti di consolidamento e sviluppo

L’accordo, che va ad integrare la convenzione in essere dal 2012 fra l’Organizzazione delle imprese agricole italiane e la Banca, si rivolge in particolare alle aziende che, attraverso l’assistenza delle strutture di Confagricoltura, sono in grado di consegnare alle filiali di BNL una documentazione patrimoniale ed economica completa, permettendo così una valutazione creditizia più puntuale e diretta della loro azienda. Ciò grazie alla creazione della società Agricheck - controllata al 100% da Confagricoltura con la partecipazione nel capitale di tutte le sedi regionali dell’Associazione - che prevede la messa a disposizione per le aziende socie di un programma informatico per la gestione ed elaborazione delle voci relative ai conti aziendali e amministrativi delle imprese agricole.
 
Nel dettaglio, BNL con questo accordo dedica una piattaforma di offerta ampia e strutturata per rispondere a bisogni di finanziamenti a breve termine e soprattutto a medio e lungo periodo, in vista dell’avvio dei Programmi di Sviluppo rurale (PSR), che dovrebbero partire nell’anno in corso.  L’intesa prevede, inoltre, una specifica offerta, a condizioni dedicate, per le imprese agricole associate che hanno utilizzato gli strumenti di analisi finanziaria attraverso l’assistenza di Confagricoltura/Agricheck.
 
“BNL è la prima banca – ha dichiarato il presidente di Confagricoltura Mario Guidi - che ha creduto da subito nel “Progetto credito – Agricheck” che stiamo portando avanti da un anno, con l’obiettivo di rendere più agevole l’accesso al credito alle nostre imprese associate. Abbiamo lavorato soprattutto sul primo degli anelli deboli del rapporto ‘banca e imprese agricole’, ovvero la difficoltà per gli istituti di credito ad ottenere in maniera chiara e completa i dati economici, patrimoniali e finanziari della clientela agricola e per le imprese del settore a presentare alle banche in modo trasparente e diretto la propria situazione aziendale”.
 
“Il settore agroalimentare - ha commentato Marco Tarantola, vice direttore generale di BNL e responsabile della Divisione Retail e Private della banca - rappresenta per il Paese una risorsa essenziale per rilanciare la crescita. BNL con questo accordo vuole concretamente supportare gli imprenditori agricoli con un approccio da partner effettivo che approfondisce i migliori progetti di consolidamento e sviluppo per contribuire alla loro realizzazione”.

Powered by:bizConsulting