Crisi frutta estiva

4 Agosto 2014 in Politiche agricole

Agrinsieme: "Bruxelles risponda tempestivamente alle sollecitazioni di Italia, Spagna e Francia"

 “La presa di posizione congiunta di Italia, Spagna e Francia sulla crisi del settore frutticolo e la richiesta di interventi di emergenza sono un passo importante ed atteso. Apprezziamo l’ulteriore sforzo del ministro Martina e attendiamo le decisioni della Commissione Europea che, fino ad oggi, ha dato solo risposte interlocutorie”. È questo il commento di Agrinsieme in relazione alle lettera dei ministri dell’Agricoltura Martina, Tejerina e Le Foll al commissario europeo Ciolos”.
Agrinsieme ricorda come i produttori e le cooperative di Cia, Confagricoltura  ed Alleanza nazionale delle cooperative agroalimentari sono scesi in piazza due giorni fa per sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica, chiedendo interventi immediati per i produttori di frutta estiva ai quali vengono riconosciuti, per questa campagna, prezzi in costante decremento, che non consentono neppure la copertura dei costi di produzione. “La situazione – osserva Agrinsieme -  è drammatica con quotazioni all’origine che sono arrivate a 15 centesimi al kg per la concomitanza di sovrapposizione dei calendari e sovrapproduzione europea”.

Powered by:bizConsulting