Ddl Stabilità: profonda delusione dei giovani di Confagricoltura

3 Novembre 2014 in Politiche agricole

“La Legge di Stabilità - ha dichiarato il presidente dei Giovani di Confagricoltura - doveva individuare un percorso di crescita per le imprese, per far ripartire concretamente l’agro-economia

“Siamo profondamente delusi per lo stralcio dal Ddl Stabilità dei fondi per i giovani agricoltori.” E’ questo il commento del presidente dei giovani di Confagricoltura Raffaele Maiorano alla decisione assunta dalla Commissione Bilancio della Camera. “La nostra illusione è durata solo 48 ore – continua Maiorano -. Con un tratto di penna, si sono cancellare misure importanti che potevano favorire quel ricambio generazionale su cui c’è l’impegno del ministro Martina e fronteggiare l’eccessiva frammentazione del tessuto imprenditoriale agroalimentare, aumentandone la competitività”. “La Legge di Stabilità - ha rimarcato il presidente dei Giovani di Confagricoltura - doveva individuare un percorso di crescita per le imprese, per far ripartire concretamente l’agro-economia. Pur essendo, quella prevista nel Ddl per i giovani, una somma esigua, comunque era per noi un segnale importante ed uno stimolo non trascurabile”. “Anche se siamo consapevoli che si è trattato di un errore tecnico – ha concluso Maiorano – il nostro rammarico è che non siano state fatte a monte le necessarie verifiche. Ci attendiamo ora che i fondi vengano sbloccati rapidamente, superando ostacoli e vincoli, attraverso opportuni provvedimenti.”

Powered by:bizConsulting