Il DM sui contratti di filiera grano duro all'esame della Conferenza Stato Regioni

5 Ottobre 2017 in Politiche agricole

Pagamento diretto elevato a 200 euro/ha

Oggi la Conferenza Stato Regioni esaminerà, tra gli altri aspetti all’ordine del giorno, la bozza di decreto ministeriale che detta le modalità di sostegno ai cosidetti “contratti di filiera grano duro”.

I contratti, di durata triennale, sono stati incentivati, per il raccolto 2017, tramite un pagamento diretto di 100 euro per ettaro, sino a concorrenza di 50 ettari e comunque sino al limite dei pagamenti de minimis e cioè 15mila euro complessivi per azienda in tre esercizi finanziari successivi.

Ora, con il decreto in esame oggi presso la CSR, si fissano le condizioni di accesso ai pagamenti diretti per la prossima campagna.

 La novità più rilevante è che il pagamento diretto è stato elevato a 200 euro/ha.

Rimangono inalterati invece i limiti di 50 ettari nonché, ovviamente, del de minimis agricolo (15mila euro).

Si segnala altresì che il decreto precisa che possono beneficiare del pagamento le imprese che coltivano grano duro nell’ambito dei contratti di filiera:

-           - stipulati lo scorso anno a valere del precedente decreto del 2 novembre 2016.

-          - stipulati ex novo entro il 31 dicembre 2017.

Powered by:bizConsulting