Legge di stabilità 2015. Esonero contributivo triennale per le assunzioni a tempo indeterminato

17 Febbraio 2015 in Politiche agricole

Istruzioni INPS per i datori di lavoro

La Direzione Generale dell'INPS ha fornito le istruzioni tecniche per la fruizione dell'esonero contributivo triennale per le assunzioni a tempo indeterminato nel corso del 2015 introdotto dall'art. 1, comma 119, della L. 190/2014 (legge di stabilità per il 2015).

 Si segnalano gli aspetti relativi ai datori di lavoro agricolo che assumono operai a tempo indeterminato i quali per accedere al beneficio devono presentare all'istituto apposita istanza telematica.

 A tal fine i datori di lavoro agricolo avranno a disposizione, all’interno del “Cassetto previdenziale aziende agricole”_ sezione “Comunicazioni bidirezionale – Invio Comunicazione”, il modello di comunicazione “ASSUNZIONE OTI 2015”, attraverso il quale potranno inizialmente prenotare le risorse e successivamente comunicare l'avvenuta assunzione del lavoratore secondo il seguente percorso:

- il datore di lavoro prenota lo sgravio, attraverso la compilazione della prima sezione del modello INPS. Si ricorda in proposito che - a differenza di quanto previsto per gli altri settori produttivi - per i datori di lavoro agricolo il beneficio viene riconosciuto solo fino a capienza delle risorse finanziarie stanziate (pari per l'anno 2015 a 2 milioni di euro);

entro tre giorni dall’invio dell’istanza, l’INPS comunica al datore di lavoro richiedente la disponibilità delle risorse (che risulteranno dunque prenotate a suo favore);

- successivamente all'assunzione del lavoratore, entro quattordici giorni lavorativi dalla ricezione della comunicazione di prenotazione positiva dell’Istituto (di cui al punto precedente), il datore di lavoro ha l’onere di comunicare all’Istituto – compilando la seconda sezione del modulo di domanda – l’avvenuta stipula del contratto di assunzione a tempo indeterminato (il termine è perentorio: la sua inosservanza fa decadere la prenotazione;

-
l’INPS controlla il possesso dei requisiti di legge per il diritto all’esonero e, in caso di esito positivo, attribuisce all’utente il codice di autorizzazione (C.A.) "E5" consultabile, da parte del datore di lavoro, nella sezione “Dati Azienda” del Cassetto previdenziale Aziende agricole (funzionalità “Codice autorizzazione”);

-
il datore di lavoro, allo scopo di poter usufruire del beneficio, indica nella dichiarazione trimestrale (DMAG) i seguenti codici: “Y” nel campo "Tipo Retribuzione" e “E5” nel campo "CODAGIO" (il DMAG sarà sottoposto, nella fase di trasmissione telematica, ad una verifica di coerenza tra i dati contenuti nella denuncia stessa e quelli della domanda di ammissione al beneficio). La modalità di compilazione del flusso DMAG descritta sarà resa disponibile a partire dalla denuncia DMAG di competenza I trimestre 2015.

La procedura sopra descritta sembrerebbe riferirsi solo ad assunzioni ancora da effettuarsi, mentre la legge di stabilità per il 2015 prevede che lo sgravio sia concesso alle assunzioni a tempo indeterminato effettuate a decorrere dal primo gennaio e fino al 31 dicembre 2015.

 Su questo e su altri dubbi interpretativi siamo in attesa di chiarimenti da parte dell'INPS .

 

Powered by:bizConsulting