Promozione "IGP Agnello di Sardegna"

23 Dicembre 2013 in Politiche agricole

Lettera a Cappellacci di Confagricoltura, Cia, Copagri, Legacoop, Confcooperative e AGCI

Egregio Presidente,

 

con stupore e rammarico abbiamo appreso dalla stampa la firma di un protocollo di intesa per la valorizzazione "dell'agnello Sardegna Igp" sottoscritto dai macellatori, da Federalberghi e Coldiretti Sardegna che ha visto la totale anomala e ingiustificata esclusione di tutte le altre organizzazioni rappresentative dell'intero comparto dei produttori che negli ultimi anni sono state parte attiva nel costruire un percorso per il rilancio e la tutela dei prodotti sardi.

Un fatto increscioso se si considera che a distanza di un anno le associazioni attendevano di essere riconvocate per la firma del protocollo insieme ai macellatori e al consorzio di tutela dell'agnello Igp.

Crediamo non Le sfugga certamente, che in un momento di grande difficoltà per il mondo delle campagne, sarebbe necessario unire gli sforzi per compattare il settore agroalimentare e non invece creare divisioni e fratture insanabili che non giovano alla Sardegna.

Non comprendendo le motivazioni che l'hanno spinta ad escludere le componenti agricole, chiediamo a breve un incontro chiarificatore dichiarandoci sin da ora disponibili a partecipare alle iniziative previste nel protocollo.

Cordiali saluti

Martino Scanu     CIA

Elisabetta Falchi  Confagricoltura

Ignazio Cirronis   Copagri

Sergio Cardia       Agci

Daniele Caddeo    Lega Coop.Sardegna

Carlo Tedde         Confcooperative Sardegna

Powered by:bizConsulting