Proroga dei versamenti per i soggetti interessati dagli studi di settore

11 Giugno 2015 in Politiche agricole

Possono effettuare i versamenti dovuti in base alle dichiarazioni UNICO 2015 e IRAP 2015 entro il 7/7/15 (anziché il 16/6/15) senza alcuna maggiorazione, ovvero dal 7/7 al 20/8/15 con la maggiorazione dello 0,40%


 

Con un comunicato stampa del 09/06/2015, il MEF ha annunciato che con un apposito DPCM, in corso di pubblicazione sulla G.U., è disposta la proroga dei versamenti dovuti in base alle dichiarazioni UNICO 2015 e IRAP 2015, in favore dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore, a prescindere dall’esistenza di cause di esclusione o di inapplicabilità degli stessi.

Per effetto della proroga i versamenti possono essere effettuati entro il 6 luglio p.v. (anziché entro il 16 giugno 2015) senza alcuna maggiorazione, ovvero dal 7 luglio al 20 agosto 2015 con la maggiorazione dello 0,40%.

 La proroga trova applicazione anche nei confronti dei cosidetti “contribuenti minimi”, di cui all’art. 27 del D.L. 98/2011, dei soggetti che determinano il reddito forfettariamente in base al nuovo regime di cui all’art. 1, commi 54 a 89 L. n. 190/2014 (Legge di stabilità 2015, v. circ. conf. n. 14979 del 23.02.2015)  e nei confronti dei soggetti che dichiarano redditi imputati per trasparenza, ai sensi degli artt. 5, 115 e 116 del TUIR (soci di società di persone, collaboratori imprese familiari, etc. …).

La proroga non trova, invece, applicazione e, quindi, resta fermo il termine del 16 giugno 2015, per i titolari di reddito agrario e per le società semplici.

Powered by:bizConsulting