Lingua blu: ritardi nella consegna dei vaccini

19 Dicembre 2017 in Zootecnia

Gravi conseguenze per gli allevatori di bovini

Apprendiamo con notevole preoccupazione - dall’Associazione Interprovinciale Allevatori Cagliari, Medio Campidano, Carbonia-Iglesias - che la Merial non ha consegnato il lotto di BTV 1-4 il giorno 15 dicembre u.s., così come da previsioni.

La nuova data prevista è il 5 gennaio 2018, ciò significa che le consegne avverrebbero solamente dopo il 12 gennaio, rendendo impossibile effettuare la doppia inoculazione del vaccino (con l’intercorrere dei 21 gg), prima di fine gennaio. Tra l’altro, nella stessa comunicazione la Merial comunica che anche per il BTV 4 bisognerà attendere gennaio, mentre per quanto concerne il BTV 1 non si sa nulla.

Con questa tempistica le movimentazioni dei bovini rischiano un grave arresto e le aziende zootecniche sarde un significativo danno economico.

A seguito dell’espandersi dell’epidemia della Lingua blu che sta coinvolgendo un numero sempre maggiore di allevamenti, Confagricoltura ha chiesto all’assessorato regionale alla Sanità la convocazione urgente di un tavolo tecnico per conoscere il quadro preciso della grave situazione sanitaria e le misure che sono state adottate per arginare il virus. Non abbiamo ottenuto nessuna risposta.

Da un lato l’assessorato ci chiede di essere solidali e appoggiare le strategie sanitarie poste in essere e non condivise con le OO.PP.AA., dall’altro non risponde a richieste di incontri per farci conoscere lo stato dell’arte.

Non è più procrastinabile un incontro che permetta di fare il punto della situazione e consenta un confronto sulle strategie sanitarie che la regione Sardegna ha posto e intende porre in essere, per fronteggiare in maniera unitaria le varie epidemie che, purtroppo, stanno caratterizzando la zootecnia della nostra isola.

Powered by:bizConsulting